martedì 1 giugno 2010

Apache su Ubuntu per condividere una cartella su internet

Il mio obiettivo era (ed è) quello di poter condividere una cartella del mio pc con altri computer in rete. Non in una LAN, ma che tale cartella sia visibile (a me basta che sia in lettura) da qualsiasi pc, con qualsiasi sistema operativo e browser si voglia collegare. Una delle strade percorse ieri è stata quella di installare Apache seguendo questa guida e i consigli di gettons.In pratica ne è venuto fuori un server web, e da qualsiasi computer digitando il mio indirizzo ip (o il nome scelto con il servizio di DNS dinamico) e la porta usata, è possibile accedere alla cartella in questione. Utile soprattutto per il fondo, quando non posso passare da casa per prelevare files

Con "sudo apt-get install apache2" avremo installato apache in /etc/ e potremo trovare il file apache2.conf che contiene le informazioni per la sua configurazione. Una volta impostata anche la richiesta del nome utente e di una password, fatte le prove in localhost apriamo anche la porta di accesso sul nostro router.
Questa non è una soluzione definitiva, neanche elegante, ma arriva dritta dritta al nocciolo. I problemi riguardano i tipi di permessi sulla cartella (hard disk formattato in NTFS) che non possono essere di sola lettura, e la banda a disposizione, non trattandosi di uno storage online, resta legata alla mia banda in upload.
In questi giorni lascio il processo aperto per fare alcune prove con i ragazzi del fondo. Per i dati di accesso mandate una email così voglio anche vedere come monitorare l'utilizzo della banda, gli accessi etc.
Nei prossimi giorni provo le altre due soluzioni: server ftp e dropbox.

4 commenti:

Ale- ha detto...

Gianne, vedo che via via trovi sempre cosette nuove da fare. Com'è che con Windows non avevi messo su nemmeno un ftp?
Io fossi te preferirei l'ftp al webserver.
Rimane il collo di bottiglia della banda in up.

ah, e smettila di chiamare "cartelle" le directory, che porta male.
sei in un sistema POSIX, cristo! ;-)

Gettons ha detto...

I problemi riguardo a ntfs io li risolverei semplicemente sostituendolo con ext4. Ti stai ubuntizzando, windows in dual boot non ce l' hai, se la mole di dati non e' enorme io passerei quella partizione a ext4, e almeno i problemi riguardo i permessi li risolvi ( cosa che ti si ripresenterebbe comunque con qualsiasi servizio ).Ntfs-3g seppure con le opzioni uid e gid in fstab non lavora certo come un ext4 a casa ubuntu.
La banda puoi monitorarla con awstats ad esempio, cacti e mrtg mi sembrano esagerati per un singolo host.

Gettons ha detto...

guarda anche ubuntuone se ti interessa!

Jack O. Lyroid ha detto...

Ale su Windows veramente avevo un ftp server, usato praticamente una manciata di volte, così come userò questo una manciata di volte. Misi anche Apache per avere in locale un blog (acfondo.com) e un vecchio forum, ma risultava un po' pesante.