giovedì 30 maggio 2013

Django Unchained (2012)


Anno: 2012
Titolo originale: Django Unchained
Voto: 7/10
Pagina di IMDB (8.5)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Il buon vecchio Quentin Tarantino non sbaglia un colpo. Lo si sapeva, anche se il film fosse stato pessimo, strutturato male, con attori penosi, non sarebbe stato un fiasco. Magari successivamente lo avremmo ricordato poco e citato il minimo indispensabile, ma sul momento ci saremmo leccati i baffi. Invece, e lo dico sinceramente, ecco un altro grande successo sotto molti punti di vista. Certo, secondo me non è al pari di determinati lavori che hanno teletrasportato Tarantino nell'Olimpo dei registi, ma questo è dovuto alla reinvenzione dello spaghetti western in salsa decisamente pulp. Già il fatto di averci voluto provare non è da tutti: riuscirci in modo sublime è da veramente pochi, e creare un film di questo genere, mettendoci il proprio zampino (un esempio stupido sono gli occhiali da solo di Foxx) è da uno solo. Lui. Forse troppo autocelebrativo in altre circostanze, ma qui se celebra qualcosa non è certo se stesso quanto piuttosto tutto il mondo dello spaghetti western. Però più che altro è una storia d'amore, forte, speranzosa, platonica in certi momenti ed assai spietata e sanguinaria. Proprio nel pieno del suo stile, inserendoci anche una punta di vendetta. E non lasciamo ingannare dall'azione, dalle sparatorie, dal mattatoio dell'ultima ora di pellicola e pure dalla pittoresca esplosione: i dialoghi restano un punto centrale su cui focalizzarsi. Dialoghi peraltro, più mirati e meno iperbolici del solito che da una parte risultano meno esaltanti, ma dall'altra introducono alla perfezione il tema velato del film: le condizioni dei neri e lo schiavismo. Non sto neanche a disturbarmi (e disturbarvi) parlando in maniera troppo impegnativa del film: se lo avete visto sapete cosa funziona, se non lo avete visto correte su Amazon e prendetevi il bluray. E guardate solo un piccolo dettaglio: i denti dei protagonisti. Già da lì capirete che si tratta di un gran film. Per costumi, scenografia e fotografia non c'erano veramente dubbi di alcuna sorta e per quanto riguarda la colonna sonora ne abbiamo una scritta appositamente per le avventure di Django con un mix di musica ed interpreti moderni e decisamente vari. Il bluray in questione (ci sarebbe stata anche la versione in edizione limitata con colonna sonora e fumetto, ma quando era in pre ordine veniva sui 35 euro, adesso addirittura 100) è buono dal punto di vista video (per forza) ed audio (Dolby HD TrueMaster anche per l'italiano), ma scarsino per i contenuti speciali, che restano interessanti ma troppo spinti dal punto di vista commerciale.

- Reinventare lo Spaghetti Western: i cavalli e gli stunt (14 minuti)
- I costumi di Sharen Davis (12 minuti)
- In ricordo di J. Michael Riva, la scenografia (13 minuti)
- 20 anni di cinema di Tarantino (pubblicità)
- Colonna sonora (pubblicità).

Nessun commento: