sabato 13 luglio 2013

La Cosa (2011)


Regia: Matthijs van Heijningen Jr.
Anno: 2011
Titolo originale: The Thing
Voto: 5/10
Pagina di IMDB (6.2)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Partiamo dal titolo. Posso capire usare il solito nome per un remake o un reboot, ma qui siamo al prequel de La Cosa di Carpenter... Potevano fare un La Cosa - L'Inizio tanto per dare un'idea. Scelta a mio avviso infelice. Però la volontà di ambientare la trama non ai giorni d'oggi, bensì appunto prima degli avvenimenti ormai celebri del 1982, è stata saggia ed intelligente. Anche perchè nonostante le tecnologie visive a disposizione, l'aspetto dedicato agli effetti speciali è sì molto buono, ma non d'impatto come nel film originale. E' facile adesso ricreare mostri ed alieni, soprattutto prendendo spunto da un cult del genere. Ad ogni modo le intenzioni per buona parte del film si son rivelate assai buone creando una certa continuità con la vecchia pellicola e non stravolgendo alcunchè. Questo però ha anche portato ad una mancanza di personalità non indifferente: la storia ricalca grosso modo l'altra senza alcuno spunto di orginalità, se si esclude una mini lotta all'interno della nave spaziale, che se vogliamo non fa nè caldo nè freddo. Poi il resto, la paura, la mancanza di fiducia, gli attacchi ed addirittura gli esami risultano essere presenti con la solita cadenza. Vogliamo una differenza? Qui siamo nella base norvegese (con diversi americani) mentre di là siamo sempre nella base norvegese con tutti americani. Ed eccoci quindi al problema che avevo sollevato inizialmente: un titolo del genere lo si dà ad un remake. Questo non dovrebbe esserlo, ma ci va molto vicino. Certo, si fa chiarezza, fino ad un certo punto, sull'inizio del film di Carpenter, ma niente di nuovo (come immaginavo) sull'alieno e sul suo modo di agire. Ora ci manca anche che facciano un sequel nella base russa e siamo a cavallo. Carpenter fece un quasi capolavoro fanta horror nel 1982 ed riproporre la solita salsa nel 2011 non può suscitare i soliti sentimenti. Gli alieni oggi sono già accanto a noi, trenta e passa anni fa no.

Nessun commento: