lunedì 29 settembre 2014

Hellboy (2004)


Regia: Guillermo Del Toro
Anno: 2004
Titolo originale: Hellboy
Voto: 5/10
Pagina di IMDB (6.8)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon
 
Può anche essere un film divertente per certi versi ed emozionante, con molta azione. Di sicuro però non mi ha entusiasmato troppo e non so perchè, ma attendevo qualcosa in più almeno dalla trama. Questa è veramente troppo frastagliata ed anche il cambio repentino di ambientazione (dagli USA alla Russia) lo ho trovato fine a se stesso e con poco senso. Ovviamente, anche in questo caso non posso basarmi sul fumetto da cui si ispira il film, perchè come al solito non ne ho letto nemmeno uno. Trovo il personaggio di Hellboy un po’ simile a quello di Devil Man che accompagnò i pomeriggi della mia infanzia, ma non saprei dire quale dei due è nato prima o si adatta all’altro. Del Toro, che a quanto pare sa lavorare bene con il fantasy ed il fantastico (Il Labirinto Del Fauno) ha messo su un prodotto che si presta bene all’azione ed utilizza molti effetti speciali e tanto trucco. Il risultato è buono nel complesso, sebbene alcune scene, soprattutto quella dello scontro finale, siano un po’ troppo veloci e rocambolesche. Messe lì tanto per fare ciccia insomma, in un contesto che è molto fumettistico. Le atmosfere risultano, anche quelle più ombrose e scure, ben colorate, quasi come se i pastelli dovessero tingere forzatamente la pellicola. Interessante, in ambito dei personaggi, anche l’utilizzo di alcuni macchinari che ricordano un poco lo steampunk e la presenza dell’iconografia religiosa che ha una sua certa importanza nella lotta tra il bene ed il male. Là dove però, non tutto è ben definito: Hellboy infatti lotta con i buoni, ma dovrebbe stare dall’altra parte. Un film piacevole, per gli amanti del relax su storie d’azione tratte dai fumetti. Un buon inizio, ma forse troppo scontato nella trama e nell’atteggiamento del personaggio principale.

Nessun commento: