venerdì 5 agosto 2011

Old Boy (2003)


Regia: Park Chan-wook
Anno: 2003
Titolo originale: 올드보이 (Oldboy)
Voto: 6/10
Pagina di IMDB
Pagina di I Check Movies

Riesco ad apprezzarlo, ma non ad ammirarlo. Parto quindi dagli aspetti negativi che secondo me ingabbiano l'intera pellicola. Pur essendo un film apertamente visionario, la confusione la fa da padrona. Troppo. Essendo una produzione sud coreana, sarebbe stato meglio avere, da parte mia, una maggiore conoscenza di questa cultura cinematografica, anche se è apprezzabilissimo ugualmente. Non capisco però la bravura o meno degli attori. Diciamo che se lo avesse diretto un occidentale, ci avrei visto bene Quentin Tarantino. Non so se i due si conoscano, se Chan-wook abbia preso spunto dall'altro (e viceversa) o se sia soltanto un caso, ma riesco a vederci qualcosa di simile. Forse solo di accennato, come le scene violente (fino ad un certo punto), i combattimenti ripetitivi, l'ossessione per il dettaglio i dialoghi ben costruiti. Quello che non mi convince è però la semplicità delle azioni. Troppo facile e troppo veloce il susseguirsi della ricerca e degli indizi. Per tutti il resto, dalla fotografia alle musiche è veramente una bell'opera. Di quelle che restano impresse. Il concetto della vendetta che si gusta con calma, è gestito molto bene. Tutto grava intorno a questo sentimento, che risulta essere molto effimero una volta che si riesce ad ottenerlo. Enigmi, ipnosi, arti marziali ed un macabro odio, quasi senza senso sono gli altri ingredienti che si mischiano per supportare una trama fantastica ed inverosimile. La prigionia, da prima la piccola in seguito la grande, soffocano il protagonista, ma non tanto lo spettatore che rocambolescamente viene proiettato da una scena all'altra. Lo avrei visto più volentieri in una produzione più lunga, a puntate magari. Il protagonista infatti ha tutti i risvolti dell'eroe noir, che cerca risposte e vendette. Non sempre trova quello che vorrebbe a colpi di violenza e con un po' di amore.
Un film che potrebbe essere raffinato, per chi ama le pellicole asiatiche o molto particolari.


 

Nessun commento:

Posta un commento