lunedì 13 maggio 2013

Good Bye, Lenin! (2003)


Regia: Wolfgang Becker
Anno: 2003
Titolo originale: Good Bye, Lenin!
Voto: 7/10
Pagina di IMDB (7.7)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Già visto poco dopo la sua uscita in Italia, e rivisto pochissimi giorni fa per assaporare il clima berlinese, devo dire che Good Bye, Lenin è un film che prima si fa apprezzare per il suo essere commedia, ed in seguito dà la possibilità di essere studiato e scoperto anche nella sua veste drammatica e storica. Con poca leggerezza e tanta oggettività possiamo affermare che tra gli avvenimenti più importanti e di alto spessore politico del secolo scorso, la caduta del Muro, sta sicuramente sul podio. E Becker riesce a raccontarci questo con una prospettiva differente dal solito: lo fa senza essere noioso, lo fa senza dover utilizzare immagini forti, lo fa proiettando una storia bizzarra, privata e toccante. Sa essere divertente, senza però sfociare nell'irriverenza ed è proprio questa particolare dote di avere il giusto equilibrio che rende la pellicola deliziosa, ma di una certa importanza. Non passa assolutamente inosservata. La drammaticità storica trova spazio nella commedia, se non spassosa almeno divertente e gradevole. Riesce a coinvolgere, anche con una punta di sana nostalgia, ogni tipo di spettatore, e soprattutto ha la capacità di non condannare quasi nessuno. La chiave politica che il regista intende dare è pressochè inesistente ed è lo spettatore che ha pieno controllo dell'eventuale valutazione e giudizio. Buone inoltre sia la fotografia che la scenografia. Gli interni, la mobilia, le auto tutto molto ben curato (a parte la maglietta di Matrix che ovviamente uscirà una decina di anni dopo) così come anche altri aspetti secondari riguardanti i Mondiali di calcio in cui al Germania vinse e non da ultimo il rapporto emotivo che hanno i protagonisti tra loro. Difficile davvero non consigliarlo.

Nessun commento: