domenica 13 settembre 2015

MotoGP 2015: Misano (San Marino)

Culo. Ma va bene così. Resta da decidere se guardare il bicchiere come mezzo vuoto o come mezzo pieno. io opto per la seconda ipotesi. Ha vinto Marquez, il più intelligente in questa gara che ha scelto i tempi giusti per rientrare ai box la seconda volta, quando la pista ormai era asciutta. Ha perso la Yamaha, e ne ha fatte le spese Lorenzo. Tra lui e Rossi la gara era solo a due, senza guardare gli altri avversari e si è visto dalle scelte tattiche, completamente sbagliate per entrambi. Per Rossi ancora più sbagliate: il rientro ai box è stato troppo tardivo, da pazzoide. Non tanto per il rischio di non finire la gara in piedi tanto per quello di buttare via il Campionato tutto in una gara. Se Lorenzo non fosse caduto, saremo qui a piangere invece che a gioire per 23 punti di distacco. Colpa di Valentino o del team? Sicuramente da dividere: lui non può sapere a quanto viaggiano quelli dietro di lui con le asciutte perchè ha un vantaggio enorme su di loro. Ma deve anche fidarsi di ciò che gli dicono ai box, sebbene non abbiano insistito troppo, piuttosto che di se stesso e basta. E' andata bene, un quinto posto che fa aumentare il distacco con il secondo in classifica, ma mancano ancora cinque gare. A mio avviso troppo poche perchè Marquez possa farsi pericolosamente sotto, ma troppe per non aver sfruttato a modino la caduta dell'altro rivale spagnolo. Intanto godiamocela pure.

Nessun commento: