sabato 13 febbraio 2016

Google Cardboard

Cosa è Google Cardboard? E' la risposta ultra economica ai vari visori per realtà virtuale, realtà aumentata, per il 3D che stanno iniziando ad essere in commercio a prezzi abbastanza alti. Google Cardboard è un progetto open source grazie al quale chiunque può costruirsi un visore casalingo, senza troppe pretese in pieno stile Art Attack. I più intransigenti vomiteranno nel vedere questa scatola di cartone, ma per chi è interessato soltanto ad avere un'esperienza diversa e magari provare le potenzialità di questa nuova tecnologia, è senza dubbio una trovata interessante. Su Amazon esistono vari modelli, personalmente ho la versione di BrizTech (attualmente a 13.99 euro) e quella di Anticipating Trends (attualmente a 9,90 euro). Non esistono differenze sostanziali tra le due, se non negli accessori in dotazione che successivamente elencherò. Le confezioni sono molto scarne ed economiche e presentano all'interno i cartoncini da piegare ed assemblare. Per uomini faidattè amanti del bricolage sarà un gioco da ragazzi, ma esistono alcune problematiche per far incastrare bene i pezzi, che essendo di cartone flessibile non agevolano molto. Già montate ci sono le due lenti biconvesse e due pezzi di veltro già montati per la chiusura, più una fascia con altri due pezzi per poterlo legare alla testa (versione BrizTech) senza avere la necessità di tenere la scatola con la mano. Abbiamo poi le calamite (nella versione di Anticipating Trends abbiamo anche quelle di riserva, utili perchè una l'ho già rotta) che ci permettono di "cliccare" e fare azioni all'interno delle applicazioni. BrizTech è totato anche di chip NFC che permette un collegamento immediato con il telefono, senza dover usare il QR Code.  La versione scelta è quella standard, perfetta per smartphone fino a 5". La sconsiglio a chi ha device più grandi: BrizTech permette di scegliere anche le dimensioni. Io ho un Sony Xperia Z3 Compact che ci alloggia perfettamente. Purtroppo però questo dispositivo non è perfettamente compatibile con la Cardboard, in quanto lo slot per la calamita è sulla sinistra, ed il telefono non risponde alle sollecitazioni. Così usare gli esempi di Google è quasi impossibile. Si dribbla il problema con un po' di scotch, collegando una calamita sul lato destro della camera di cartone. Sistema poco elegante, ma tanto non è che sia questo grande prodotto estetico. E' soprattutto per fare i bulli con gli amici. Niente di più.

Le applicazioni Android non mancano e vi è una categoria apposita sul Play Store
Al momento ho provato:
Cardboard (che al suo interno contiene altri collegamenti)
Lamper VR
Titans of Space
InMind VR

Ecco alcune foto e screenshot (se li guardate con le lenti biconvesse avrete il solito effetto)








Ed ecco anche i video:



Nessun commento: