martedì 27 marzo 2012

Skygo: come funziona

Giusto un paio di post fa, scrivevo sempre riguardo alle novità di interfaccia introdotte da Sky. Ieri poi ho deciso di provare il nuovo servizio Skygo ormai ultra pubblicizzato. Tanto per cominciare è gratuito, spero per sempre, ed è totalmente e completamente rivolto all'utente finale, senza barbatrucchi di sorta. In pratica, tra averlo e  non averlo cambia. Se hai un costosissimo abbonamento con MySky HD, puoi usufruire del servizio, altrimenti nisba, ma vabbeh ho letto da qualche parte che il 63% delle utenze di Murdock ce l'hanno. Comunque come funziona? E' scritto tutto sul sito di Sky ovviamente, ma riepilogo qui le cose più interessanti e che possono far sorgere qualche dubbio. Tanto per cominciare serve per poter visualizzare alcuni contenuti dei pacchetti sottoscritti ovunque voi siate: in un'altra stanza (se collegate il pc alla tv potete anche scartare l'idea del multivision), in un'altra città, in un'altra regione... Purchè restiate entro i confini italiani. Non so se utilizzando un proxy switcher funziona, magari provate voi. Ad ogni modo se avete un pc, un notebook, un iPhone, un iPad o un tablet Samsung potrete usufruire del servizio. Io ho un HTC Desire che non è compatibile con l'applicazione italiana. Ho trovato sul market UK quella per la Gran Bretagna, ma sembra non funzionare sotto 3G, solo via wifi quindi l ho rimosso in tempi record. Anche utilizzando l'applicazione standard, quindi su iPhone, iPad, Samsung etc i contenuti sono sfruttabili solo se connessi ad una rete wifi. Questo è bene chiarirlo, così come il tipo di contenuti: ok per i pacchetti sport e calcio, ma non va bene per il cinema, che fortunatamente non ho. Ho abilitato quindi un portatile scaricando l'applicazione compatibile con FireFox e posso vedere oltre ai pacchetti citati, anche National Geographic, SkyTG24, SkyUno e pochi altri. E' logico però che il grosso dell'utilità sia quello di poter seguire in diretta un avvenimento sportivo, quando siamo lontani dalla tv. I dispositivi utilizzabili sono soltanto due, a direi che per una famiglia è un numero non di poco conto, considerando anche che ogni 30 giorni uno di questi dispositivi può essere sostituito con un altro. Ad esempio, registrando il pc fisso ed il portatile, se tra un mese mi regalano un iPad, posso inserirlo nella lista dei device abilitati (togliendo uno dei due). La fruizione dei programmi è semplice e può avvenire in contemporanea: sulla tv attraverso il decoder e su UN dispositivo per volta (l'altro non può sintonizzarsi sul medesimo programma). Ogni dispositivo può essere gestito dandogli un nome ed il player di Skygo è molto funzionale. E' anche possibile registrare un avvenimento, per poi riguardarlo successivamente. Per essere un'offerta del tutto gratuita, direi che non è davvero niente male, anzi.

Nessun commento: