mercoledì 11 agosto 2010

HTC Desire: prime impressioni

Questa mattina sono passato dal negozio Tre e dopo un comodo interrogatorio in stile Gestapo mi hanno dato il Desire con l'abbonamento Top 400, come avevo già raccontato ieri. Apro subito dicendo che la confezione ha un manuale minimalista, cuffie, presa per caricare la batteria, cavo mcro usb --> usb da collegare alla presa (ha un ingresso femmina), batteria, memoria microSD da 4GB (già montata sul telefono) ed ovviamente lo smartphone. La scheda Tre viene consegnata a parte.

La prima cosa che salta all'occhio è lo schermo di 3,7" che lascia comunque un comodo spazio nella parte inferiore dell'oggetto dove sono posizionati i tasti e l'utile trackpad ottico. Il sistema operativo è il tanto decantato Android 2.1 di cui è impossibile parlarne male. Le dimensioni sono leggermente maggiori rispetto all'iphone 4 (qualche paragone devo farlo, tanto chi legge alla fine vuole questo) con 119x60x11.9mm, ma è anche leggermente più leggero (135 grammi). Parto ora con una sfilza di dati tecnici, che comunque non lasciano il tempo che trovano, ma anzi possono essere molto utili. Il processore è da 1Ghz e le memorie sono la RAM da 576 MB e la ROM da 512 MB oltre alla possibilità di inserire una microSD fino a 32GB. La batteria al litio ha una capacità di 1400 mAh io però non ho ancora avuto modo di testarne l'effettiva durata. Diciamo che come in tutti gli smartphone più ci si spippola e più servizi si tengono attivi e meno dura. Lo schermo è un AMOLED a mio avviso molto brillante e luminoso anche se quello del Samsung Galaxy S mi sembra sia migliore, del resto i coreani sono leader in questo tipo di schermi. Un conto però è vederlo di notte (il Samsung), un altro in un terrazzo illuminato dal sole (il Desire). La fotocamera è da 5 megapixel, è dotata di flash, autofocus, riconoscimento volti e l'interessante geotagging. Per scattare foto deve essere inserita la microSD, anche se non le salviamo. Ha poi la bussola digitale, il sensore di gravità, il sensore di riconoscimento di luce ambientale, radio FM, antenna GPS e bluetooth 2.1. Altra cosa interessante è che è possibile fare tethering via USB, ovvero utilizzarlo come modem se attacato ad un pc o un notebook. Il riconoscimento del dispositivo è semplicissimo ed immediato, e la memoria viene letta con estrema faciltà come fosse una qualsiasi pennina USB.
Appena lo si tiene in mano, come dicevo saltano all'occhio i tasti fisici posizionati subito sotto lo schermo. Oltre al trackpad ottico clickabile (che potrete utilizzare per sportarvi con maggiore velocità ed immediatezza) vi sono i pulsanti Home, Menù, Indietro e Cerca. Inutile spiegare a cosa servano ed inutile dire che sono un aiuto importante per spostarsi velocemente da un'applicazione all'altra o fare determinate operazioni, senza dover usare il touch screen. Sul lato sinistro vi sono i pulsanti per aumentare o diminuire il volume, secondo me non proprio comodissimi perchè troppo sensibili. Il lato destro è sgombro mentre nella parte superiore abbiamo solo il pulsante di spegnimento (o per bloccare il telefono) e l'ingresso per le cuffie. Nella parte inferiore c'è l'uscita micro usb. La fotocamera ha l'obbiettivo solo sul retro. Le foto non vengono male. Nè in condizioni di luce forte nè di buio grazie anche al flash. E' inoltre possibile fare delle piccole operazioni di "fotoritocco" grazie ai filtri disponibili (tipo seppia, negativo e tanti altri). Ho fatto alcune prove, ed io che non sono un feticista della fotografia ne son rimasto favorevolmente sorpreso. Poi il fatto di poter accedere direttamente al proprio account di Flickr o Footprints rende il tutto più gioioso ai miei occhi, inviando in tempi brevissimi le foto scattate Niente male, se si considera poi anche un'ottima gestione tramite album fotografici, cornici ed altri effetti, la possibilità di regolare la luminosità, il contrasto, la nitidezza etc oppure di scattare foto in modalità widescreen. Anche i video non vengono male (consideriamo poi che con l'aggiornamento del SO al 2.2 sarà possibile farli in HD) peccato però e qui non capisco il perchè l'unico formato di registrazione sia il .3gp
L'audio è buono anche se non potentissimo all'aperto e i formati supportati (anche video) in lettura sono i più diffusi. Le caratteristiche del player audio sono quelle base, ma non per questo da buttar via. In treno con la vecchia che tossisce, un album riesci a godertelo in parte o più furbamente utilizzi le cuffie. Spippolando tutto il pomeriggio non ci sono state particolari difficoltà eccetto quelle iniziali prevedibilissime. Piacevole Friend Stream che ti gestisce vari social network, un po' macchinoso il lettore di feed rss, ma tanto avendo accesso ad iGoogle uso i feed già memorizzati lì. La tastiera è a prova di incapace ed io stesso, un po' impedito riesco a scrivere velocemente e con pochi errori (uso anche il completamento delle parole) usando due dita. In pieno stile Ubuntu è possibile usare più desktop, ed inserirci i widget più svariati. Al momento ne ho pochissimi, non avendo avuto tempo di sfogliare tutte le applicazioni. Chiamate e messaggi sono inizilamente un po' più complicati solo per il fatto che la rubrica va gestita ed impostata a modo. Infatti inizialmente mi presentava tutti i contatti di gmail, tweeter e facebook... Da spararsi. Fortunatamente è possibile escluderli o creare dei filtri. La ricezione audio è ottima (se si sta attenti a non abbassare il volume per sbaglio) ed il vivavoce funziona regolarmente, escludedo i rumori che ti circondano. Peccato che lo usi raramente.
I video li ho provati poco e solo con youtube, la resa sembra buona, ma non ho fatto niente di che. Il browser di navigazione però secondo me è il punto forte: javascript e ajax supportati come qualsiasi altra cosa. Si riesce ad aprire ed a visualizzare ogni tipo di contenuto, ovunque e grazie ad HTC Fals player anche i contenuti flash non danno problemi. Nel complesso dopo un po' che ci si smanetta escono fuori cose nuove e scorciatoie. Basta iniziare l'approccio volendo usare più come un netbook che come un telefonino, perchè ok puoi chiamarci gli amici, ma le potenzialità sono numerose.
In giornata si è "piantato" una volta sola, apparentemente senza motivo. Non so se questa fa statistica in quanto questa unica volta lo stava tenendo in mano il Dija, e caso strano è successo il fattaccio. Certo giravano un po' le palle, ma usandolo per tutto il giorno non si è più presentata una cosa del genere.
Altre prove le farò nei prossimi giorni, per adesso il commento è "Boia deh"!

Nessun commento: