domenica 9 dicembre 2012

Batman Begins (2005)


Regia: Christopher Nolan
Anno: 2005
Titolo originale: Batman Begins
Voto: 8/10
Pagina di IMDB (8.3)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon (cofanetto)

Ok ok ok, non è fedele o meglio fedelissimo alla storia vera. Meglio. Nolan è un mito infatti. Ci sa fare da ogni punto di vista e riesce a rendere straordinario un franchise già vivisezionato in lungo ed in largo. Era il 2005 e non sentivamo certo il bisogno dell'ennesimo pipistrello mascherato da uomo (?). Io stesso ero nauseato dall'idea che uno dei miei personaggi preferiti venisse ributtato al centro del grande schermo. Ma attenzione, Nolan è Nolan. Non fa le cose semplici, non le fa a caso e soprattutto non le fa senza cognizione di causa. Ha creato una delle più belle trilogie fumettistiche, pur castrandosi. Già, perchè nonostante tutto deve pur seguire una certa linea narrativa ed abbandonare parte del suo stile. Restano per nostra fortuna i vari piani narrativi, i continui flashback e quella voglia di osare un po'. Solo i grandi ci riescono, sebbene abbia avuto a disposizione un budget non indifferente e degli attori di altissimo livello. Primo tra tutti Christian Bale (uno dei suoi preferiti a quanto pare) che ha la faccia giusta al momento giusto. Non quella dello scaccia fica Parker / Ragno / Maguire. Tanto più che solo pochi mesi prima era uscito secco sfinito nel film L'Uomo Senza Sonno. Grande prova, bravo e gli permette anche di sostenere dei dialoghi seriosi senza battutine acchiappa teenager qua e là. Il personaggio è quello e deve essere quello. Poi nel cast c'è anche prezzemolo Morgan Freeman: dategli anche una parte insignificante, ma dategliela. Giusto così, anche se non fa nulla. Vederlo è sempre un piacere, così come Katie Holmes che non stucca mai. Finito? No, manco per sogno: ecco Michael Caine a fare da maggiordomo (avanti, chi altri sarebbe stato meglio di lui?), Liam Neeson a fare il buono e cattivo, Gary Oldman il tranquillo poliziotto sconsolato, ed un Cillian Muprhy talmente viscido da far venire i brividi. Con roba del genere non è facile neanche tenerli tutti al loro posto. Ma poi i colori la scenografia, la Gotham dei derelitti e del successo. Insomma se voleva rilanciare al successo Batman, l'uomo pipistrello che i super poteri se li crea da solo non c'era miglior soluzione di questa. Come detto siamo sempre nell'universo DC con Gotham City sullo sfondo, ma il realismo è un ingrediente da non sottovalutare. Così come il concentrarsi su di un cattivo che non è il solito Joker: un azzardo, una scommessa (vinta) fare il primo film slegato dalle precedenti produzioni senza un must del genere. Non si può arrivare in fondo e non apprezzarlo, perchè già lo si fa dalle prime battute. Il bluray che ho è quello che fa parte del cofanetto Il Cavaliere Oscuro Trilogy per cui anche tutti gli extra verranno descritti nella recensione conclusiva.

Nessun commento: