domenica 12 luglio 2015

Simone e Catia sposi

Eh sì, anche Catia e Simone, Simone e Catia hanno detto ok. Entrambi. Prima l'uno e poi l'altra certo, ma reciprocamente ed è ciò che conta. Il buon vecchio Squama, prima che diventasse il vecchio Leone, partì con la sua valigina e la musica di Hulk di sottofondo,  per insediarsi a Buti, il ridente paesello della sposa. In men che non si dica si è accaparrato un posticino nel cuore della popolazione, ignara di ospitare Il Peggio, quello con il più bello tatuaggio di tutti. Il passo da semplice immigrato a punto fermo della contrada di San Nicolao, ma soprattutto esimo ed esimio portiere dei Warriors, è stato breve. Una galoppata di successo. Durante il suo stazionare a Buti la coppia si consolida e nasce Sofia così dopo qualche tempo decidono di sposarsi in una fresca torrida estate, nonostante Graz. Ecco così che il Fondo, in pompa magna si riunisce come capita sempre nelle migliori occasioni e partecipa ad un matrimonio davvero in grande stile. Lo zampino di Catia lo si nota fin da subito: il Peggio è vestito bene, non sfigura ed ha un certo portamento. Anche noi siamo apprezzabili, sia nei modi che nel mostrarci al pubblico di sala. I corsi online di galateo e dizione si sono rivelati utili, siamo riusciti a mimetizzarci con la fauna autoctona ed al contempo a divertirci. Cerimonia e cena superbi, dico davvero, location bellissima, ben strutturata tutta la sequenza dei piatti alla Villa Medicea: primo step in giardino, poi all'interno e successivamente fuori ancora. Davvero tutto ben riuscito. Brava Catia. E' ovvio che Squama non c'ha messo lo zoccolo. Congratulazioni però ad entrambi e grazie per la bellissima giornata passata insieme.

Alcune foto (Matrimonio Simone e Catia)
Alcuni video (Matrimonio Simone e Catia)

Nessun commento: