venerdì 6 gennaio 2012

Wargames - Giochi Di Guerra (1983)


Regia: John Badham
Anno: 1983
Titolo originale: WarGames
Voto: 7/10
Pagina di IMDB
Pagina di I Check Movies

Certe creazioni cinematografiche degli anni ottanta sono intramontabili. Forse è il decennio di cui conservo meglio i miei ricordi che,  come una sorta di imprinting, mi hanno segnato l'adolescenza ed hanno plasmato i miei futuri interessi. WarGames è una di quelle opere che non si dimenticano e possono restare in qualche modo attuali. Lo spauracchio della guerra totale, il messaggio pacifista, la cultura dei primi movimenti hacker (almeno quelli di cui i media si sono occupati) sono i temi principali che compongono questa ballata. Ma chi non avrebbe voluto essere David, impersonato dal giovanissimo Mattew Broderick? Chi non avrebbe voluto un simulatore vocale in camera propria attraverso cui far parlare le vecchie ed obsolete macchine? Chi non sognava di avere un modem e di riuscire a collegarsi a tutti i computer del mondo? La trama scorre veloce, senza troppo intoppi, per un'avventura emozionante che tiene (via su, teneva) con il fiato sospeso. E poi il gioco del tris, e l'ovvietà, forse un po' demagogica ed ottimistica, per cui l'unico modo per vincere il gioco (la guerra) è non giocare. Al di là del messaggio e del finale, scontato anche ad una prima visione, gli aspetti informatici sono le vere delizie contenute nel film. Anche soltanto l'aspetto grafico per l'epoca era decisamente all'avanguardia, con maxi schermi, proiezioni, pulsanti luminosi. Ed il regista che inserisce l'intelligenza artificiale del potentissimo WOPR in dualità con le sensazioni umane (ricordiamo che inizialmente il 22% dei soldati disobbedisce agli ordini). Simpatica inoltre la scena alla cabina telefonica in cui David si improvvisa phreaker come Captain Crunch ed altre piccole chicche che resteranno nella nostra memoria.

Nessun commento: