lunedì 9 giugno 2014

Sono diventato un City biker

Bella la foto nevvero? Volevo creare un'ambientazione un po' fashion, invecchiata, con qualche sfumatura ed alcuni filtri ganzi utilizzando Snapseed, tutto molto a caso, ma per fare il culo a Musampa perchè il segreto è avere la luce giusta. E con questa luce non si capisce di colore effettivamente sia la mia nuovissima city bike. Era già un anno buono buono che volevo prenderne una, quella che davano con con i punti della Cartasì. poi il catalogo è cambiato e così dopo un'attenta e studiata valutazione ho preso quella della Coop (Coppe per gli amici). Modello da donna in quanto è più leggera, maneggevole, elegante, utile, sfruttabile, carina e soprattutto cavalcabile con estrema facilità dai diversamente spilungoni, razza a cui appartengo. Ha così inizio da oggi una nuova era, quella delle due ruote non motorizzate (non abbandonerò comunque il mio amato Skyliner) e penso che non ce en sia per nessuno. Ho pure portato la bestialotta alla sua prima revisione dal babbo Papih per un lungo pit stop per poi poter essere pronto a gareggiare. No, cari miei non abbiate paura, stavo solo scherzando. La mia già amata bicicletta servirà per scorrazzarmi in giù al barrino (dal Bagnino), o al mare a scelta tra calamoresca e cala Pise, ultimamente molto gettonata. Il sellino è bello caldo, il polpaccio tirato e muscoloso, i freni regolati giustamente. Pronto quindi alla partenza, potrete vedermi anche in notturna, forse già da ora, grazie alla lucina lampeggiante incorporata. E ora sindaco datti una mossa: appena ti decidi a mettere in piedi la giunta voglio, esigo e pretendo, un fottio di piste ciclabili. Almeno una per ogni marciapiede coi mattoncini. Su su, l'hai voluta la bicicletta? Pedala.

Nessun commento: