sabato 28 febbraio 2015

E.T. L'Extra-terrestre (1982)


Regia: Steven Spielberg
Anno: 1982
Titolo originale: E.T. The Extra-Terrestrial
Voto: 7/10
Pagina: di IMDB (7.9)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

Non so perchè (anzi lo so), ma ogni volta che penso ad Ettì mi viene da fare il paragone con I Goonies. La vedo sempre come una sfida tra due film per famiglie che sono un simbolo per alcune generazioni di ragazzi cresciuti negli anni ottanta. Io vabbeh faccio parte di quelli un tantino più giovani quindi parteggio per la pellicola di Donner che trovo più avvincente ed avventurosa. D'altro canto Spielberg lavora tre anni prima su quello che viene, giustamente, considerato un capolavoro di fantascienza soprattutto in relazione a costumi ed effetti speciali. E' un film romantico, commovente, che non può non lasciare indifferenti. Già con Incontri Ravvicinati Del Terzo Tipo avevamo avuto un'inversione di marcia con il contatto extraterrestre: non venivano per invaderci. Con E.T. si ripropone questa salsa, ma in maniera molto più sentimentale, giocando d'astuzia ed inserendo i giovani come protagonisti. Un successo assicurato che fa leva sui buoni propositi, le emozioni ed i valori personali. Sugli aspetti vincenti però basta (no dai ancora un applauso a Carlo Rambaldi), non servo io per spiegare il perchè di tanta acclamazione e di quattro premi Oscar, voglio parlare di una cosa marginale , ma che non mi è mai andata giù. Elliot lo trovo lagnoso ora come lo trovavo lagnoso prima: è un falso. Con il suo modo di fare stravolge la sceneggiatura, che sarebbe semplice e troppo lineare. Nella normalità delle cose, arriva Ettì, fa amicizia col bimbo e stabiliscono un legame empatico, poi una volta arrivato il momento questo aiuta l'altro a tornare a casa nonostante siano stati amici in quei brevi momenti di convivenza. Così però non avrebbe attirato chissà quali simpatie. Serviva un nemico ed hanno scelto gli adulti. O il Governo. O gli scienziati. Che in sostanza non vogliono assolutamente fare del male alla creatura, anzi la curano. Ma Elliot urla e sbraita come se gli avessero tolto il SUO giocattolo di mano ed in questo modo riesce a dare un senso al fatto che improvvisamente E.T. muoia, rinasca, venga rapito ed inizi una rocambolesca furia.dei bimbi in bicicletta. Ma sia chiaro che nessuno voleva fargli del male, e neanche studiarlo con la vivisezione o la lobotomia. Approfittando in maniera scellerata di una promozione Amazon con il 3x2 dei film da Oscar ho puntato velocemente sulla versione DVD che è ok in audio video (niente di che e niente male), ma che risulta essere la versione originale del 1982 ovvero quella senza scene aggiunte per i suoi venti anni nel 2002. Gli extra poi sono quasi inesistenti con solo 2 minuti di introduzione del regista.

Nessun commento: