domenica 22 febbraio 2015

Jurassic Park (1993)


Regia. Steve Spielberg
Anno: 1993
Titolo originale: Jurassic Park
Voto: 8/10
Pagina di IMDB (8.0)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon (Ultimate Trilogy)

Arrivo subito al sodo: ci sono tre elementi fondamentali che garantiscono il successo di questa pellicola e la innalzano ad essere una delle migliori opere di fantascienza ed avventura allo stesso tempo. Questi sono Michael Crichton, Steven Spielberg e gli effetti speciali. Già perchè il soggetto e quindi la trama sono un aspetto fondamentale. Crichton è stato un maestro di prim'ordine, riuscendo a creare da sempre un mix tra scienza moderna e futura impregnando le sue opere della giusta dose di avventura ed al tempo stesso horror. I suoi lavori per quanto mi riguarda hanno sempre peccato di troppo pessimismo in relazione ai risvolti scientifici mettendo in guardia i lettori su catastrofi annunciate da chi esagera giocando ad essere Dio. In Jurassic Park esprime al meglio questo concetto ed a conti fatti risulta una delle armi vincenti, perchè il realismo e l'introduzione di temi al limite (qui la clonazione) della moralità sono strutturati in modo tale da suscitare un'affascinante curiosità mista al timore per il nuovo e per l'ignoto.Spielberg dal canto suo e riuscito a trasformare ciò che era nero su bianco, in un'arte visiva senza precedenti. La trama riflette per un buon novanta per cento quanto raccontato dallo scrittore, estrapolando tutti i punti ed i fatti salienti, adattando qua e là per l'edizione cinematografica, rendendolo più crudo e terrorifico là dove serviva, tagliando e cucendo, scegliendo un cast che si rivela perfetto per raccontare la sua storia. Ad aiutarlo ci hanno pensato i ragazzi degli effetti speciali tutti: quelli che non ti fanno dubitare dei dinosauri quando appaiono per la prima volta sullo schermo, quelli che ti fanno stare teso sulla poltrona ad ammirare le scene colme di pathos senza farti dire "ma è tutto finto", quelli che hanno coordinato il sonoro con immagini che non temono la luce o le ombre. Insomma il risultato rasenta la perfezione per questo genere, che ancora oggi va portato come esempio e va goduto in tutta la sua pienezza. Senza dover storcere il naso se alcune battute risultano troppo ammiccanti per un pubblico giovane che vuole divertirsi. Eppure avrebbe anche potuto osare qualcosa di più dal punto di vista della crudeltà e del terrore, ma si sa, il riferimento è una platea quanto più vasta, di quella da parco giochi che vede uomini, donne e bambini insieme. Ce ne è per tutti gusti: per chi ama la fantascienza, per chi adora la tensione, per chi vuole adrenalina ed avventura. Anche l'aspetto scientifico non lascia a desiderare, sebbene, ovviamente direi, molte inesattezze siano dietro l'angolo ("questo è un sistema Unix, io lo conosco" ed ecco una Silicon Graphics) e la riproduzione tramite clonazione di esseri presenti sessantacinque milioni di anni fa non sia proprio così semplice da portare avanti. Eppure tutto quanto non interessa, perchè è finzione, ma fatta estremamente bene ed in maniera convincente. PS per Funflus: non esiste nessuna telecamera che emette luce in cucina durante l'assolato dei velociraptor, fattene una ragione. Il bluray è quello del cofanetto Ultimate Trilogy edizione francese che inspiegabilmente costa la metà della versione italiana pur essendo uguale identico. Qualitativamente il bluray presenta alcune pecche evidenti in determinate scene "sotto stress" ovvero nelle ambientazioni notturne o durante i frames in cui c'è pioggia o acqua. Per un prodotto del genere mi sarei aspettato qualcosa in più visto il formato e la qualità degli effetti speciali. L'audio dal canto suo è un DTS 5.1 per la lingua italiana, mentre l'originale inglese presenta un DTS-HD Master Audio, in ogni caso di qualità eccellente in ogni tipo di scena. Gli extra sono copiosi, sebbene non sistemati egregiamente all'interno del menù, ma meritano alla grande e da soli valgono il prezzo:
  • L'alba di una nuova era (25 minuti)
  • Fare la preistoria (20 minuti)
  • La fase successiva nell'evoluzione (15 minuti)
  • Documentari speciali (1 ora e 6 minuti)
  • Dietro le quinte (55 minuti)
  • Trailer
  • Fare il gioco (5 minuti)

Nessun commento: