sabato 7 dicembre 2013

Playstation 4: cosa NON puoi farci

Dopo la recensione fatta sulla PS4 in cui mettevo in luce le caratteristiche e le funzionalità, adesso tocca alle ombre. E' bene infatti poter fare un po' di chiarezza su cosa sia possibile fare e non fare con questa console. I limiti, almeno iniziali, non sono poi così scontati, specie se volete acquistare il prodotto Sony non solo per l'ambiente ludico, ma anche per il comparto audio video. Se infatti desiderate avere un media center scordatevelo: i giapponesi sono stati estremamente closed a riguardo ed il sistema su cui gira la Playstation 4 non permette di fare numerose operazioni. Pur puntando sull'esperienza del gioco, al lancio i titoli non sono poi così numerosi, ed il fatto di non avere la retrocompatibilità (decisamente un fattore scontato) o l'obbligo di iscriversi al programma Plus (a pagamento) per il multiplayer online la azzoppano un po'. Hanno deciso di puntare su servzi proprietari ed a pagamento come Music e Video Unlimited, installati di default sulla console. Ma vediamo nel dettaglio cosa allontana Playstation 4 da un media center a 360 gradi:
  • Il lettore non supporta i CD audio
  • Le uscite USB 3.0 non leggono memorie esterne e non è possibile leggere mp3. Quindi il loro utilizzo, è circoscritto alla possibilità di poter aggiornare il firmware in modalità offline senza scaricare l'aggiornamento direttamente dalla rete
  • Non è certificata DLNA, quindi addio collegamenti alla rete domestica per poter sfruttare eventuali hard disk condivisi
  • Senza un primi accesso ad internet e senza scaricare la patch (di circa 350 MB) non sarà possibile utilizzare il lettore bluray per guardare film
  • Non supportando i temi dinamici personalizzati non è possibile cambiare la sua veste grafica per le proprie esigenze
  • Gli upgrade software non possono essere decisi personalizzando la frequenza del rilevamento automatico: Sony aggiornerà tutte le macchine appena è presente una nuova versione
  • Sebbene ci sia la compatibilità per le tastiere (sia via USB che bluetooth), i mouse non la hanno
Ovviamente, sono già stati rilasciati comunicati stampa in cui si prevedono aggiornamenti software per permettere alcune di queste funzionalità, ma al momento del lancio il fatto che non possa essere usata come media center dedicato all'audio video casalingo  è una pecca non da poco.

Nessun commento: