domenica 23 marzo 2014

Catania 0 - Juventus 1

Siamo in calo, ma va bene. Terza partita consecutiva in cui vinciamo solo per una rete a zero, ma intanto prosegue il record di gare consecutive a segno (siamo a 42) e non subiamo. E' una Juve stanca e rimaneggiata dal turn over, ma andiamo subito in vantaggio, guarda caso annullato inspiegabilmente. Ormai ci siamo abituati, visto che qualche analfabeta di Roma aveva parlato di aiutini. Poi è guerriglia. Il Catania si merita onestamente di retrocedere: falli a go go e caccia all'uomo, gomitate, simulazioni, manate, spinte, pedate. Capisco che nulla possono contro i bianconeri, ma questo è il loro gioco con chiunque. E' bene che vadano in B questi pellegrini. Intanto noi continuiamo a mantenere le distanze dai romanisti. Siamo sempre a più undici, ammesso che loro riescano a vincere nello scontro da recuperare con il Parma. Diamoglielo per buono. Mancano nove gare, ci sono ventisette punti in palio, possiamo anche vincerne solo cinque e pareggiarne una. E' fattibile. Il traguardo è vicino, restiamo la capolista che tutti devono salutare.

Nessun commento: