mercoledì 18 marzo 2015

Borussia Dortmund 0 - Juventus 3

Pronti, attenti, via e si va in vantaggio. Ci pensa Tevez. Rete "ccezionale" che arriva forse troppo presto, ma mette in chiara difficoltà la squadra tedesca: devono segnare tre volte per poter passare. Primo tempo di sofferenza, che aumenta con l'uscita per infortunio di Pogba. Dentro il freddo Barzagli e si cambia modulo: nessuno dei bianconeri riesce a recepirlo e siamo schiacciati dietro la linea del pallone. Buffon non corre alcun pericolo, e tutti i bianconeri si comportano in maniera attenta e disciplinata pur non riuscendo a giocare. Il secondo tempo racconta invece un'altra storia. Organizzati e spumeggianti teniamo il campo ed il pallino del gioco, provando a più riprese a raddoppiare. Ci riusciamo con morata e qui la partita si chiude definitivamente: nessuna speranza per gli avversari. Ecco poi il terzo gol, firmato ancora Tevez. Turno passato, lezione di calcio ai tedeschi che possono starci solo a guardare. Onore e merito per la Juventus che comunque vada è tra le migliori otto. Ci rivediamo ai quarti, con una carica ed una grinta degne delle grandi squadre.

Nessun commento: