giovedì 28 ottobre 2021

Napoli #0: arrivo

 
Partenza perfetta e ultra veloce: in neanche quattro ore eccoci a Napoli. Pronti per vederla, prima di morire. Non che questo debba avvenire per forza nelle immediate vicinanze temporali. Fatto sta che il tempo a disposizione è davvero poco e così non vediamo praticamente nulla, ma capiamo due cose fondamentali. La prima è che, almeno per ora, vanno sfatati alcuni luoghi comuni legati al popolo partenopeo: stazione centrale decisamente tranquilla, nessuno che ti rompe le palle, traffico regolare per quanto lo possa essere in una grande città nell'ora prima di cena, nessun clacson insolente. Sul bus con il biglietto non eravamo gli unici, tutti a timbrare e tutti con mascherina. Dai finestrini, al buio abbiamo ammirato poco la città, ma vedevamo quelli sugli scooter, massimo in due, che usavano i caschi. Insomma per anni qualcuno ci ha provato, ed ha funzionato, a prenderci per il culo inventando finti cliché sui napoletani. Ah, i fuochi d'artificio però li fanno per davvero. La seconda cosa a cui abbiamo fatto caso è che ingrasseremo come maiali. Ed è giusto così. Sanno viversi la vita e noi apprezziamo gli usi e costumi altrui che in questi giorni diventeranno anche i nostri. 

Nessun commento:

Posta un commento