lunedì 26 agosto 2013

VER potrebbe morire

VER potrebbe avere i giorni, anzi i mesi contati. E sarebbe una vera catastrofe se non dovessi riuscire a risolvere. La colpa, a quanto ne so, è tutta di Google che non prevede alcun centro di assistenza clienti che sia valido. Provate a contattarli:le trafile già provate con i mala servizi italiani sono niente a confronto. Tutto ebbe inizio tre anni fa quando registrai il dominio vomitoergorum.org proprio tramite le Google Apps. I rinnovi automatici sono stati semplici ed indolori, compreso l'ultimo che mi dà diritto ad utilizzare il nome fino al primo settembre 2014. Per semplice curiosità e per avvantaggiarmi con i tempi, volevo accedere al mio pannello di controllo per visualizzare le modalità di pagamento (la carta di credito usata scade il prossimo maggio), ma inizia una vera maratona della disperazione. Google Apps nel frattempo è divenuto un servizio business a pagamento, e l'accesso alla dashboard risulta impossibile, ricevendo il semplice messaggio di errore: richiesta non valida. In tutti i servizi disponibili non c'è nient altro che mi permetta di modificare o aggiungere nuovi sistemi di pagamento e studiando approfonditamente la FAQ il mio errore non è contemplato. Non ho infatti perso password, non ho dimenticato l'user ID e non ricevo il messaggio di problemi al server. Solo che non entra. Il centro assistenza telefonico o via email è solo per i clienti che hanno un upgrade del piano e per farlo devi necessariamente entrare e richiedere l'avanzamento. Non potendo entrare non posso farlo. E non dispongo del PIN per poter parlare con un operatore. Provo quindi a fare la procedura per creare un nuovo piano, ma appena inserisco il mio dominio risulta già in uso. Eh sì, lo uso io. Da qui sono riuscito ad entrare in un form per l'assistenza, che però ho il dubbio che non riguardi il mio problema. Speriamo che risponda alla mia email in cui ho spiegato bene i motivi che mi impediscono di entrare. L'unica altra speranza è che il servizio di rinnovo si appoggi direttamente a Google Walllet (il vecchio Checkout), ma ho i miei dubbi visto che tutti gli altri rinnovi sono presenti nella lista transazioni e questo invece no. Dalle email ricevute in questi giorni infatti sembra proprio che, a differenza degli anni passati, il tutto sia gestito da Google Apps e non da Checkout / Wallet. Speriamo, in questi 365 giorni a disposizione di trovare una soluzione.

Nessun commento: