giovedì 30 settembre 2010

Stephen Gunn - Corsican option

More about Corsican Option

Autore: Stephen Gunn (Stefano Di Marino)
Editore: TEA
Pagine: 320
Voto: 3/5
Pagina di Anobii

Trama del libro

Dopo il dramma della Guyana francese, Chance Renard è sparito dalla circolazione lasciando il posto a Chance LaVolpe, mercenario indipendente. Si è stabilito a Parigi, e nel giro è noto come il Professionista, risolutore di faccende delicate e pericolose. Come l'eredità del boss Cargese: un boccone troppo grosso che fa gola a molti. L'unica erede è la giovane Oxana e tutti, tranne Chance, sono contro di lei... Il volume è il secondo di una serie, tuttora in corso di pubblicazione da "Segretissimo".


Commento personale e recensione

Ammetto che non è stato come leggere la prima avventura, ma il lavoro resta sempre di un certo spessore per il genere. Il piacere della lettura di questo romanzo è meno vivido in quanto la storia è un po' scollegata dalla precedente e secondo me questo ne fa risentire un po'. Le varie ambientazioni sono comunque ben delineate, così come le parti narranti l'azione coinvolgono molto il lettore, risultando desimente ben scritte. Difficile trovare in altri autori capacità descrittive riguardanti uno scontro armato come quello che avviene alla fattoria nelle isole Cayman. Per quanto riguarda il protagonista, si smonta ancora di più rispetto a "Commando Ombra" la figura del mercenario infallibile. Infatti gli errori da lui commessi sono sempre di più e non sempre fa una bella figura, salvato più volte in extremis o dai compagni o dalla buona sorte. Di certo l'antipatia per un personaggio che può sbagliare e risulta quindi più credibile non viene fuori come quella per il temerario di turno che non fallisce mai un colpo. Anche se un po' di invidia può scaturirla, visto che ogni comparsa di genere femminile (sempre bellissima ed attraente) non manca di fare quattro salti nel suo letto. Manco fosse Rocco. Il resto dei personaggi spero si possano rivedere anche nelle "puntate" future, almeno quelli restati in vita. Non mi dispiacerebbe riavere stampato sulle pagine Peter o Elena. Purtroppo l'ucraina Oxana non ci sarà più, troppo repentina la sua scomparsa, come del resto quella dell'eroina sexy del libro precedente. Spero anche di rivedere il Marsigliese a proposito, e che ci siano maggiori collegamenti tra un libro e l'altro.

Nessun commento: