sabato 8 marzo 2014

La Leggenda Del Pianista Sull'Oceano (1998)


Regia: Giuseppe Tornatore
Anno: 1998
Titolo originale: La Leggenda Del Pianista Sull'Oceano
Voto: 7/10
Pagina di IMDB (8.1)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon

A dire che è bello non ci vuole nulla. Ed è anche impossibile affermare il contrario. Del resto Tornatore è un asso, così come Baricco che ha scritto Noventento, il monologo teatrale a cui si ispira il film. E di opera teatrale si tratta: basterebbe l'interpretazione di Tim Roth per far scendere gli applausi. Poi aggiungiamo i dialoghi, la voce fuori campo che racconta, le metafore marcate e la colonna sonora ideata da Ennio Morricone, ed il gioco è fatto. Un'opera musicale, che muove ogni passo accompagnato da una nota, da una traccia. Eppure abbiamo una trama prolissa, lenta, ma proprio grazie alla musica, mai statica. Sempre eppure, un film del genere mi avrebbe stancato, non potendo apprezzare per carenze mie, il mastodontico lavoro che sta alla base della colonna sonora stessa. Aggiungiamoci anche le stranezze del bislacco personaggio sono inverosimili, ma lo rendono appunto una leggenda. Siamo in bilico tra la storia fantastica e l'insegnamento morale, raccontato attraverso flashback che compongono un puzzle sonoro. L'immensità della musica, e dell'uomo, le paure, l'agorafobia. Il timore di uscire là fuori, sulla terra: i piani vengono capovolti. Solitamente è il mare, l'oceano a simboleggiare la grandezza e l'infinito, ma nel monologo finale capiamo che sono solo punti di vista. Quel che fa paura non sono i tasti estremi di un pianoforte [cit. Max Gazzè], ma le innumerevoli strada da prendere. La decisione nello scegliere quale sia quella giusta.  Può piacere o no, si può essere d'accordo o meno con T.D. Lemon Novecento, ma il modo in cui la sua vita viene raccontata è degno di più di una nota.
La versione bluray merita senza dubbio di essere vista. L'alta definizione, pur non trattandosi di un film con effetti speciali è fantastica, ma come prevedibie il punto di forza maggiore è dato dalla traccia audio in italiano che usa un DTS HD Master Audio: stereo pulito durante i brani musicali ed avvolgente nei dialoghi e nei rumori prodotti dalla Virginian, il transatlantico che funge da patria, casa e famiglia del nostro eroe. I contenuti extra sono:
  • Giornale di bordo (50 minuti)
  • Prima e dopo (9 minuti)
  • Scene inedite (3 minuti)
  • 11 fotografie sul set
  • Materiale promozionale

Nessun commento: