sabato 11 ottobre 2014

Ken Il Guerriero - La Leggenda Di Hokuto (2006)


Regia: Takashiro Imamura
Anno: 2006
Titolo originale: Shin Kyuseishu Densetsu Hokuto no Ken - Raoh Den Jun-ai no Sho (
北斗の拳 ラオウ伝 殉愛の章)
Voto: 6/10
Pagina di IMDB (6.8)
Pagina di I Check Movies
Acquista su Amazon (cofanetto)

Questo è il primo film della nuova (in Italia sono usciti a partire dal 2008) pentalogia dedicata a Kenshiro. Questa serie di anime si basa sulla serie originale, ma non sono vecchi spezzoni aggiustati e messi insieme, si tratta piuttosto di un'opera nuova con inserti aggiunti per dare maggior impatto alla trama e maggiore spessore ai personaggi. Questo primo capitolo è incentrato sullo scontro tra Ken e Souther però il titolo originale fa riferimento a Raoul ("La leggenda di Raoul: martiri dell'amore") che resta il mio personaggio preferito ("vuoi morire per un paio di frecce?" [cit.]). Reina, costruita e disegnata ex novo appositamente per dare una luce differente al bestione senza cuore, è un personaggio assai riuscito. Sia le animazioni che il doppiaggio risultano nuovi e sicuramente il lavoro svolto è stato eccezionale, e per quanto mi riguarda particolarmente apprezzato. Passata la solita (ma diversa) introduzione sulla situazione in cui versa il mondo, la trama parte subito forte e vedrà i tre fratelli di Hokuto uniti, anche se con le dovute precauzioni, per far fronte comune a Souther o più in generale ai mali che affliggono la Terra. Nonostante la storia sia già conosciuta da un pubblico che è sempre più vasto, sono felice che dopo anni si sia ripreso in mano il plot e messo in lavorazione con tecniche nuove e più al passo con i tempi. Kenshiro ed il resto dei personaggi non potevano restare rilegati agli anni ottanta. Della serie originale non manca niente: odio, violenza, devastazioni, carestie, ma non da ultima la speranza. Scene immense quelle dei combattimenti e l'abitudine di ingigantire uomini, animali o cose (basti pensare alla piramide del Sacro imperatore) riesce a dare una prospettiva umana alle faccende narrate. Anche i dialoghi, presenti essenzialmente in alcune scene più statiche, hanno la loro importanza. Inoltre non siamo di fronte ad un film in cui i combattimenti e l'uso di violenza sono gratuiti, anzi possiamo notare quanto più i personaggi principali siano portatori di valori ed ideali. Combattere diviene una necessità, messa in ombra da innumerevoli sacrifici di carattere morale. L'edizione DVD può vantare pure di un buonissimo comparto audio in 5.1 che emoziona in modo particolare. E' infatti la prima volta che posso assaporare qualcosa di simile guardando Ken e se prima erano le musiche (You ha Shock) il piatto forte, adesso lo sono anche gli effetti sonori. Gli extra sono i seguenti:
  • Trailer cinematografico italiano
  • Spot tv
  • Trailer originale giapponese
  • Spot tv giapponese
  • Schede personaggi
  • Titoli di coda originali
  • Yamato shop (pubblicità)

Nessun commento: